Rev. 06/2022

GESTIONE DAS ELETTRONICO (e-DAS)

  

Dal 1 Dicembre 2020 è entrato in vigore il DAS Elettronico, o e-DAS, che é la versione digitale del Documento di Accompagnamento Semplificato, che fino ad oggi veniva emesso in formato cartaceo su moduli previdimati con bollatura a secco, per la circolazione dei carburanti per autotrazione e per i prodotti ad uso agricolo in ambito nazionale.

  

In previsione di questo adempimento la procedura è stata integrata con uno specifico modulo inserito nella gestione dei documenti commerciali: inserimento fatture o note di consegna ed evasione ordini clienti.

  

Con questa soluzione, contestualmente all'emissione del documento commerciale, l’applicazione compone il messaggio DE815 - Draft DAS Telematico, lo invia al Web Service dell'Agenzia delle Dogane, acquisisce la risposta e, se positiva, riceve contestualmente l'e-DAS in formato digitale e lo stampa per poter avviare la consegna.

  

Il modulo software prevede anche l'inserimento di specifici documenti per la preparazione e l'invio dei messaggi:

  

  • DE813 - Cambio di Destinazione, per comunicare i rientri in deposito o i dirottamenti, parziali o totali del prodotto, in corso di consegna scortato da un precedente messaggio Draft DAS Telematico accettato;

  • DE815 - Draft DAS Telematico - Tipo Messaggio = 3 (DAS Non Scorta Merce), che comunica le quantità effettivamente scaricate al primo Destinatario in caso di rientro o dirottamento parziale;
  • DE815 - Draft DAS Telematico - Tipo Messaggio = 2 (Reintroduzione in deposito commerciale di partita giacente presso utilizzatore), che consente di predisporre l'e-DAS con cui prelevare prodotto e introdurlo in deposito da un utilizzatore non autorizzato ad emettere tale documento.
  • DE810 - Annullamento DAS, da inviare prima dell'estrazione del prodotto dal Deposito, quando la consegna prevista e accettata dall’Agenzia delle Dogane non debba più aver luogo.

  

Composizione e invio del messaggio

Il messaggio xml da inviare all'Agenzia delle Dogane viene compilato sulla base dei dati inseriti nel documento commerciale e integrati, quando necessario, con le predisposizioni presenti nell'anagrafica dei prodotti o del cliente.

Per comporre correttamente il messaggio da inviare all'Agenzia delle Dogane, sono stati introdotti una serie di controlli nella maschera di definizione dei dati del viaggio illustrata nella figura successiva e con in evidenza i campi oggetto dell'intervento

  

   

  • Vettore
    Il Vettore di norma deve essere censito nella tabella, confermando il codice zero proposto si assume come vettore l'Azienda titolare del Deposito.
  • Autista o Distinta Viaggio
    Nel caso si confermi il codice zero proposto per un autista non censito nella tabella, ovvero si indichi un codice in cui non siano stati indicati nei parametri il Cognome e Nome, a piede maschera viene richiesta la compilazione dei dati obbligatori.

 

  • Automezzo
    Gli Automezzi dell'Azienda o dei vettori utilizzati, devono essere di norma censiti.
    Qualora si confermi il codice zero proposto per un automezzo non censito nella tabella, ovvero si indichi un codice in cui non sia stato indicato nei parametri il Peso a Vuoto, a piede maschera viene richiesta la compilazione del dato obbligatorio.

  

  • Inizio Trasporto, Durata e Rilascio DAS
    Sono eseguiti i controlli di coerenza tra date e orari come previsto dalla Determinazione Direttoriale; si raccomanda di porre attenzione nella compilazione del campo Ora Inizio Trasporto e indicare un valore congruo per la Durata del viaggio.

La fase di preparazione del e-DAS è collocata in chiusura dell'inserimento del documento, dopo la conferma del documento (update [Y/N]), la conferma della stampa (print [Y/N]) e la conferma dell'invio del DAS Telematico.

  

     

Le figure successive schematizzano le scelte operative proposte all'operatore, i controlli di coerenza applicati e la successione delle operazioni previste per l'invio del e-DAS nell'ambito delle procedure di emissione documenti e evasione ordini clienti.

  

Gestione Documenti - Funzione di Aggiunta (Add)

Si

Primo Invio

e-DAS

No
Invio Immediato

Stampa e Invio Differito

(procedura di emergenza)

ò   ò
Stampa Documento Commerciale
 
Stampa Documento Commerciale
ò   ò

Composizione del messaggio

DE815 - Draft DAS

  Stampa DAS cartaceo
ò    

Memorizzazione del progressivo

file (LRN) nel documento

   
 

Nota:

  

L'adozione della procedura di emergenza obbliga ad un invio del DE815 in modalità differita.

ò  
Collocazione del file nella cartella condivisa per la firma e la spedizione all'Agenzia delle Dogane
 

  

  

Gestione Documenti - Funzione di Modifica (Modify)

No

e-DAS

già inviato

Si

Invio Differito

(a seguito di procedura di emergenza)

 

Invio nuovo messaggio e-DAS

  • per messaggio precedente non accettato
  • per messaggio precedente annullato
ò   ò

Composizione del messaggio

DE815 - Draft DAS

 

Composizione del messaggio

DE815 - Draft DAS

ò   ò

Memorizzazione del progressivo

file (LRN) nel documento

 

Memorizzazione di un nuovo progressivo

file (LRN) nel documento

ò   ò
Collocazione del file nella cartella condivisa per la firma e la spedizione all'Agenzia delle Dogane
 

Collocazione del file nella cartella condivisa per la firma e la spedizione all'Agenzia delle Dogane

 

Il messaggio collocato nella cartella di spedizione viene gestito automaticamente dall'applicazione WebDAS di colloquio con il Web Service Dogane installata sulla stazione di lavoro.

L'attività di preparazione del messaggio è visualizzata nella maschera operativa.

  

 Fase di preparazione del messaggio  

L'operatore, completata la fase di preparazione del messaggio, procede all'inserimento di un nuovo documento commerciale.

La ricezione della risposta e l'aggiornamento del documento commerciale saranno operati in modo autonomo dal daemon di acquisizione nel gestionale degli esiti del colloquio con il Web Service Dogane.

  

Colloquio con il Web Service dell'Agenzia delle Dogane

   

La soluzione si avvale di un'applicazione installabile su stazioni di lavoro (PC) dotate di sistema operativo Windows 10.

L'applicazione WebDAS - eDAS Management Systems è in grado di gestire il lato Client del Web Service dell'Agenzia delle Dogane anche con messaggi DE815-DE813-DE810 prodotti da software gestionali diversi dal Pacchetto Applicativo GEADE-GEAOIL.

  

Sulla stazione di lavoro devono anche essere presenti:

  • un Certificato di Autenticazione rilasciato dall'Agenzia delle Dogane valido per lo scambio di messaggi con il Web Service;
  • un dispositivo (smart-card o token USB) per firmare digitalmente i messaggi.

  

  

L'operatore avvia l'applicazione WebDAS all'apertura dell'attività e la sospende alla chiusura dell'attività, in caso di interruzione del funzionamento della stazione di lavoro alla ripresa l'applicazione deve essere nuovamente avviata.

  

  

Il modulo una volta avviato opera come un daemon che ispeziona periodicamente, ogni due secondi, la cartella denominata Deposito_nn residente sul Server in cui sono collocati, dalla procedura gestionale, i messaggi xml degli e-DAS in attesa di invio e li visualizza nel box Request (To Sign).

 

Completata la preparazione dei messaggi di un viaggio, l'operatore provvede a firmarli digitalmente e l'applicazione non appena rileva il messaggio firmato lo preleva e lo inoltra al Web Service Dogane rimanendo in attesa dell'esito.

Nel caso di esito positivo i riferimenti al messaggio e-DAS sono trascritti nel riquadro Response della pagina di monitoraggio con ACK nella colonna Status; nel riquadro Phases in Progress è esplicitato il colloquio avvenuto con il Web Service Dogane.
  

 

In caso di messaggio accettato (ACK) l'elaborazione si conclude automaticamente con la stampa del e-DAS in formato PDF sulla stampante collegata alla stazione di lavoro.  

Dati ricevuti dall'Agenzia delle Dogane e inseriti nel documento commerciale

Il CRS (Codice Riferimento Standard) ricevuto dal Web Service Dogane identifica l'e-DAS ed è automaticamente memorizzato nel documento commerciale che ha prodotto il messaggio e nel movimento di magazzino per la stampa sul Registro di Carico Scarico e l'invio del flusso della Telematizzazione delle Accise.

   

Qualora l'Agenzia delle Dogane riscontrasse errori nel messaggio trasmesso, nella colonna Status viene riportato DISCARD.

Nella pagina Result dell'applicazione una apposita funzione (Response) consente di visualizzare la risposta del Web Service Dogane che contiene la descrizione dell'errore che ha prodotto lo scarto del messaggio.

  

  

La consultazione dell'attività dell'applicazione WebDAS, che può essere "iconizzata" nella barra delle applicazioni di Windows, non è obbligatoria; ma può essere utile per rilevare tempestivamente l'eventuale presenza di errori segnalati dall'Agenzia delle Dogane.

  

L'esito dell'invio è comunque visionabile anche sul Portale Unico dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (PUDM) attraverso il servizio interattivo DAS Elettronico utilizzabile anche per il download e la stampa del e-DAS in formato PDF.

  

Archiviazione dei messaggi, delle risposte e degli e-DAS in formato PDF

  

Una volta completata l'elaborazione il messaggio, la risposta ricevuta e l'e-DAS in formato PDF sono memorizzati in un archivio denominato DAS_STORE, collocabile sulla stazione di lavoro, sul server gestionale o in un concentratore esterno.

La cartella contiene le sub cartelle della gerarchia di archiviazione organizzata con la regola: Codice Deposito / Anno / Mese / Giorno (es: 01/2020/12/15).

  

La navigazione nelle cartelle di archiviazione può essere operata mediante la funzione Storage dell'applicazione WebDAS, o con Esplora Risorse di Windows.

  

 

I messaggi, le risposte e gli e-DAS in formato PDF archiviati, per via dell'organizzazione dell'archivio, sono agevolmente consultabili e/o prelevabili dall'Amministrazione in caso di verifica o controllo del Deposito, come disposto dalle norme emanate dall'Agenzia delle Dogane.

           

La procedura applicativa è conforme alle norme generali e tecniche contenute nella Determinazione Direttoriale138764/RU del 10 Maggio 2020 e nella Circolare n° 9 del 26 Maggio 2020.

 

Approfondimenti:

Presentazione e guida rapida all'utilizzo della soluzione software

WebDAS applicazione Client per Web Service Agenzia delle Dogane - Guida Operativa

Attivazione dell'ambiente di sperimentazione e varianti operative da adottare

Aggiornamento dei tracciati e modifica della Tabella T015 - Tipo Destinazione

Evidenza del Tipo Destinazione e Codice Ditta nell'interrogazione commerciale clienti

Rinvio dell'obbligo dell'e-DAS per i carburanti agricoli al 1 Marzo 2022

Avvio dell'emissione dell'e-DAS per i carburanti agricoli dal 1 Marzo 2022

Verifica dei Codici Accisa dei prodotti, componente CADD (Codici Addizionali)

Avvio dell'emissione dell'e-DAS per altri prodotti energetici sfusi dal 1 Luglio 2022