Rev. 09/2012

QUADRO SINOTTICO

DELL'ANDAMENTO ECONOMICO

In termini operativi l'utilizzo della procedura è relativamente agevole e non necessità di particolari o precedenti elaborazioni, questo consente di eseguire l'analisi in un qualsiasi momento dell'esercizio, il risultato sarà lo sviluppo di un quadro sinottico mensile in grado di evidenziare l'andamento pregresso e la tendenza futura del risultato d'esercizio.

  

Le maschere successive illustrano il risultato al primo livello di affinamento dell'analisi, ovvero senza la stima di costi e ricavi futuri:

La rappresentazione in forma di foglio elettronico contiene:

  • nella prima colonna il Saldo del Conto Economico, progressivo al mese, derivato dalla contabilità effettiva (+ utile/ - perdita);

  • nella seconda l'ammontare progessivo degli Ammortamenti;

  • nella terza l'ammontare progressivo dei Ratei e Risconti;

  • nella quarta il Risultato d'Esercizio, progressivo al mese, risultante dall'integrazione dei saldi della prima colonna con gli assestamenti.

Scorrendo le colonne, ferme restando la prima e l'ultima, quelle interne presentano altre operazioni di assestamento:

  • il valore, progressivo al mese, delle Rimanenze di Magazzino che con un tasto viene rappresentato in successione a [CM] = Costo Medio (come nella maschera precedente), a Ultimo Costo, a FIFO e a LIFO con la variazione conseguente nella colonna Risultato;

                 

Di seguito viene rappresentato:

  • l'ammontare delle Fatture/Note Credito da Ricevere desunto dai documenti presenti in archivio e non ancora contabilizzati. Si noti che tale valore è rappresentato a partire dal mese di settembre, ovvero dal mese in corso al momento dell'elaborazione, considerato il mese precedente (agosto) l'ultimo per il quale sia ragionevole ritenere concluse le operazioni contabili effettive.
  • l'ammontare delle Fatture/Note Credito da Emettere desunto dai documenti presenti in archivio e non ancora contabilizzati con i medesimi criteri prima indicati per i documenti ricevuti.

Scorrendo ancora le colonne appaiono le ultime due con i valori di assestamento relativi all'area di previsione e stima utili per l'affinamento dell'analisi:

  • l'ammontare, progressivo al mese, dei Costi del Personale (Salari e Stipendi, Contributi, TFR, INAIL, ecc.) non ancora contabilizzati;
  • l'ammontare, progressivo al mese, di Costi sufficientemente certi o definibili (spese bancarie, utenze, tributi, servizi prestati da terzi, ecc.) nella colonna sinteticamente intestata Previsionale.

Nell'esempio sviluppato queste due colonne appaiono a zero, in quanto si è voluta rappresentare l'analisi con il livello di affinamento minimo, il successivo passo sarà quindi attivare la gestione del Sinottico Previsionale Costi del Personale  e del Sinottico Previsionale di Costi e Ricavi.